sabato 15 febbraio 2014

Breaking News. Licenziato Dino Boffo (Magister)

Clicca qui per leggere la notizia segnalataci da Luigi.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Posso dirlo? Finalmente!!!!!!
Il caro Boffo era l'esempio più eclatante di questa fase di "pax mediatica" assolutamente negativa che si è creata da un anno a questa parte.
Lo ricordo, ai tempi della rinuncia di Benedetto XVI, a sperticarsi di lodi per questo Pontefice e, subito dopo, una volta eletto Francesco, a sottolineare (naturalmente rimarcando gli aspetti negativi) le differenze con Benedetto.
Speriamo che chi prenda il suo posto, nonostante sia la TV della CEI, riesca ad essere almeno più obiettivo

Arcangela ha detto...

Non voglio infierire, ma mi sento meglio!
Arcangela

maura ha detto...

Mi dispiace dovere ammettere che non mi dispiace affatto !! L'ultima volta che l'ho ascoltato era al termine di una udienza di PF che espresse al responsabile della sorveglianza il desiderio di rimanere ancora sulla piazza per abbracciare i disabili . Il giornalista ebbe a commentare : " Questo e' un Papa virile , decide lui dove andare e non si fa condurre dagli altri qua e la' ".............! Beh io l'ho interpratata come presumo la interpretereste voi.

Anonimo ha detto...

ma se Boffo era così "bergogliano", perché è stato licenziato proprio per volere di Bergoglio? non è un controsenso?

Anonimo ha detto...

Ho ascoltato alcune volte i commenti di Boffo su Angelus, Omelie, Catechismo papali del mercoledì (e degli altri giorni).
A me (ma posso sbagliarmi) era parso che Boffo fosse fin troppo "Francescano", ai limiti della piaggeria e dell'adulazione esagerata(come peraltro, molti altri, nella Chiesa di Francesco).
Ma non mi è parso che "fosse uscito" da quel cliché, così da meritarsi "un licenziamento in tronco".
Sono sincero, io, del "tourbillon" che discende da Papa Francesco (che, sia detto per dovere di correttezza, ha un compito molto difficile come capo della Chiesa) capisco sempre meno. Ma probabilmente è un mio limite mentale.

Anonimo ha detto...

Ho ascoltato alcune volte i commenti di Boffo su Angelus, Omelie, Catechismo papali del mercoledì (e degli altri giorni).
A me (ma posso sbagliarmi) era parso che Boffo fosse fin troppo "Francescano", ai limiti della piaggeria e dell'adulazione esagerata(come peraltro, molti altri, nella Chiesa di Francesco).
Ma non mi è parso che "fosse uscito" da quel cliché, così da meritarsi "un licenziamento in tronco".
Sono sincero, io, del "tourbillon" che discende da Papa Francesco (che, sia detto per dovere di correttezza, ha un compito molto difficile come capo della Chiesa) capisco sempre meno. Ma probabilmente è un mio limite mentale.

Ambrosiano e cattolico ha detto...

Finalmente!!!
Sat2000 è una tv insulsa, tanto e quanto Telenova.
Speriamo che arrivino giornalisti veramente cattolici, amanti della Chiesa e di Cristo!
Di questi tempi si sente tanto il bisogno di una televisione che sia per tutti in famiglia, ma anche attrattiva e intelligente, con persone di carisma!
Lo stesso, dicasi, per le famose (non ne dico il nome) librerie cosiddette cattoliche!

Anonimo ha detto...

l'ultima volta che l'ho ascoltato io tentava in ogni modo di far dire ad un frate francescano che stava intervistando, che PF era meglio di tutti gli altri e che faceva cose straordinarie e, ogni volta puntualmente, il frate intervistato rimarcava che PF faceva quello che ogni Papa aveva fatto (ad es. baciare i bambini e accarezzare i malati). Ricordo che alla fine disse che il Papa fa il Papa, stroncandolo definitivamente. Maria Pia

CRISTIANOTRIESTE ha detto...

Ne sono felice!

Sebastiano Busani ha detto...

Il costante boiccottaggio di cui Boffo ha fatto oggetto il Santo Padre Benedetto é stato a dir poco oltraggioso.