martedì 23 settembre 2014

Benedetto XVI: La donna samaritana faceva ampio uso della sua libertà e tuttavia non diventava più libera, anzi diventava più vuota (YouTube)

Grazie al lavoro della nostra Gemma rivediamo e riascoltiamo queste due autentiche "chicche": in occasione della visita ad una parrocchia del quartiere Testaccio a Roma Benedetto XVI tenne una bellissima omelia ed un commovente discorso "a braccio", basati entrambi sul Vangelo del Giorno: l'incontro fra Gesù e la donna samaritana.
R.




LINK DIRETTO SU YOUTUBE




LINK DIRETTO SU YOUTUBE

8 commenti:

laura ha detto...

Quando Lo risento parlare, ancora non mi sembra vero quello che è successo e quanto stiamo vivendo ora. Capisco il Suo nascondimento necessario per il bene e l'uninoe della Chiesa, ma: quanta nostalgia e quale vuoto.

carmelina ha detto...

Udite, udite l'epilogo dell'articolo di tornielli sul l'arresto in Vaticano dell'arcivescovo polacco riconosciuto colpevole di attività di pedofilia
"Francesco sta cercando faticosamente di destrutturare intrighi, cortigianerie, cordate, collateralismi, giochi di potere, e in qualche caso malaffare. Tutto ciò che ha contribuito a far soccombere il suo predecessore."
Da sottolineare il "soccombere" affibbiato al "suo predecessore".
Voi ce l'avete presente un campo rimasto abbandonato per anni? È' pieno di erbacce, la terra cementificata per quanto arida, piena di rifiuti buttati dai passanti? Bene. Qualcuno si prende la briga di rimettere in sesto quell'appezzamento: si tolgono i rifiuti; si sradicano le erbacce; si vanga più volte il terreno; lo si mette a riposo ecc ecc. Tutto questo con i passanti e confinanti che passando ti prendono in giro, continuano a sminuire il lavoro fatto, ti ridono dietro le spalle e continuano di nascosto a buttare dentro rifiuti vari. Alla fine del lavoro di preparazione, ad un passo dalla prima semina, il lavoratore e' stanco, stremato e comprende di non poter continuare l'opera. Si ritira con la sicurezza che qualcun altro prenderà in mano il lavoro. Ebbene arriva il nuovo operaio e quello comincia a seminare e i semi iniziano a mettere le prime piantine. Ecco che i confinanti e i passanti iniziano ad applaudire, a fare complimenti spropositati, a commuoversi per "l'estremo coraggio e fatica", per "il duro e difficile lavoro svolto" ecc ecc . Nel frattempo il vecchio operaio e' felice: il campo ha ripreso a fruttare e questo gli basta. Ma i confinanti e passanti lo guardano in cagnesco o con malcelata sufficienza: ma non si vergogna, pensano. Anni passati in panciolle a "soccombere" di fronte alla responsabilità di coltivare un campo che solo oggi e' fiorito al solo tocco magico del nuovo super operaio......................
Ecco Signore io ti chiedo: lo so che tu avevi avvertito che chi ti ama e ti segue e' destinato a prendere sputi e insulti ma non mi era mai capitato di vedere e toccare con mano l'esito di una vita realmente votata alla tua sequela. Io posso accettare molte cose ma NON RIESCO A DIGERIRE UN SIMILE VOLTAFACCIA. NON CE LA FACCIO. NON RIESCO A FAMENE UNA RAGIONE. NON RIUSCIRÒ MAI A FARMENE UNA RAGIONE. PERDONAMI.

Anonimo ha detto...

OT leggi l'ultimo di Masty : Cardinali rosso mogano et similia....A.

maura ha detto...

Non c'e' niente da fare , e' talmente imbevuto di Cristo che ti fa' vivere la Parola e piu' lo ascolti piu'
ti fa' venire voglia di ascoltare e vivere la Parola.! Insomma , ti fa venir sete ! Sete di ricambiare l'amore di Dio che sempre bussa alla nostra porta : " I'm thirsty !"..........
................" Mio Signore , I'm thirsty too !"

Arcangela ha detto...

Benedetto "La libertà deve coniugarsi con la verità e la responsabilità con la forza della dedizione all'altro anche con il sacrificio; senza quelle componenti non cresce la comunità degli uomini e il rischio di rinchiudersi in un cerchio di egoismo asfissiante rimane sempre in agguato"
Arcangela

Anonimo ha detto...

Ha detto di peggio la prof. Scaraffia su radio 24 (grande la replica di Nuzzi), Carmelina. Secondo la prof, Benedetto non era un combattente (????) per cui non avrebbe effettuato questo arresto. Ottimo il conduttore che ha riportato mail pepate di alcuni ascoltatori
Se solo Benedetto avesse avuto una minima frazione del favore mediatico di cui gode il suo successore ...
A parte tutto, non era meglio estradare l'ex nunzio che, fra l'altro, è pure dimesso dallo stato clericale?
Alessia

Anonimo ha detto...

Beh, secondo Tornielli & Co è peccato mortale criticare l'attuale vescovo di Roma. E' solo permessa la fanfara, pump & circumstances. Disabilitare i commenti ai post non mi pare il massimo. E' evidente che la collegialità non contempla i mugugni dei fedeli.
Alessia

Anonimo ha detto...

Segnalo questo articolo
http://www.ilsussidiario.net/News/roma/2014/9/25/CASO-WESOLOWSKI-Dietro-la-tolleranza-zero-di-Bergoglio-il-travaglio-di-Ratzinger/532894/