sabato 22 novembre 2014

Soldi per i Sacramenti? Rispondono Bagnasco e Socci

Clicca qui per leggere l'articolo.
Posso personalmente testimoniare che nelle parrocchie della Lombardia (e del resto d'Italia presumo) non esiste alcun tariffario ma ciascuno dà l'offerta che può e se può.
Domani pomeriggio parteciperò ad un Battesimo ed ho l'assoluta certezza che il parroco, un mio compagno delle medie, non chiede soldi (tanto meno esiste un tariffario!) ma accetta le offerte che i genitori ed i parenti del bambino vogliono o possono dare. Andremo in una piccola chiesetta di montagna, a fine novembre, aperta solo occasionalmente. Chi paga il riscaldamento? Chi si occupa della pulizia? Chi deve preparare la chiesa e gli arredi? Un'offerta anche se piccola mi pare doverosa! Il card. Bagnasco ha detto la pura verità.
Altra cosa è la tassa che i fedeli tedeschi devono versare. Qui il discorso è diverso e qui ha ragione Socci: si facciano i nomi ed i cognomi e non di tutta l'erba un fascio.
Quanto ci manca la chiarezza limpida e corretta di Papa Benedetto. Riascoltiamo quanto disse a Friburgo in occasione del suo Viaggio Apostolico in Germania nel 2011.





LINK DIRETTO SU YOUTUBE

venerdì 21 novembre 2014

Benedetto XVI: Il primo servizio del Successore di Pietro è quello della fede (YouTube)




LINK DIRETTO SU YOUTUBE


Grazie al lavoro della nostra Gemma rivediamo un altro importante tassello del Pontificato di Benedetto XVI.
Esattamente quattro anni fa, il 21 novembre 2014, Benedetto XVI consegnava l'anello ai nuovi cardinali e teneva un'omelia il cui testo è consultabile qui.