martedì 26 luglio 2016

La nostra preghiera per la Francia e per la Chiesa duramente colpita dal terrorismo islamico

Cari amici, non ci sono parole per descrivere e per commentare quanto è accaduto a Rouen questa mattina. 
Mi auguro che almeno stavolta nessuno tiri fuori la storiella del gesto isolato o del pazzo esaltato perchè, francamente, sarebbe troppo.
L'attacco a una chiesa è decisamente un "salto di qualità" che nessuno può permettersi di ignorare o sminuire. I balbettii e gli imbarazzi (anche della chiesa) lascino il posto a parole chiare e inequivocabili di condanna.
Un pensiero e una preghiera speciali per il parroco assassinato e per i feriti.
R.

5 commenti:

Arcangela ha detto...

Anche in quest'evento tristissimo la sala stampa risponde in modo vago!
Arcangela

Anonimo ha detto...

E dire che ci sono preti e vescovi che festeggiano la fine del Ramadan nelle chiese cattoliche, davanti al tabernacolo con il SS Sacramento (senza alcun rispetto per la reale presenza di NS)!!! Come aveva ed ha sempre avuto ragione Papa Benedetto XVI, immenso e inascoltato dottore della Chiesa!

Arcangela ha detto...

Incredibile! Su TV7 si parla di radici cattolico-giudaiche colpite.
Arcangela

maura ha detto...

“Europa, ritrova te stessa”.
E' stata per anni l'esortazione sia di GP2 che di Papa Benedetto :
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-acs-senza-dubbi-finiremo-come-in-medio-oriente-16899.htm

laura ha detto...

Deporre il risentimento perlasciare spazio alla preghiera. é l'unica arma dei ciristiani. Giovanni Paolo II iceva che il limite al male e' la Divina Misericordia. speriamo intervenga presto!

Confido anche nella preghiera di intercessione di papa Benedetto.