domenica 30 aprile 2017

Archiviata Ratisbona? Ne siamo tutti felicissimi (R.)

Cari amici, buona domenica :-)
Vorrei fare con voi qualche riflessione.
Credevo che il recentissimo viaggio in Egitto sarebbe stato l'occasione per rivangare in negativo il discorso di Ratisbona.
Noto invece che la lectio è rimasta in controluce nel senso che quasi nessuno ha osato riprendere le critiche (infamanti e pretestuose) nei confronti di Benedetto XVI. 
Naturalmente questo atteggiamento non è dovuto a un ripensamento o a un attò di umiltà e riconoscimento delle gerarchie ecclesiastiche e soprattutto dei mass media, ma al fatto che l'opinione pubblica (l'unica entità che conta ormai...fuori e dentro la chiesa) ha capito che la lectio di Ratisbona era ed è profetica. 
Alcuni sono arrivati a questa conclusione leggendo finalmente il testo. Lodi!
Altri si sono convinti vedendo nel discorso un atto di accusa verso l'islam. Nulla di più sbagliato. L'islam non c'entra nulla (o c'entra poco) con il discorso di Ratisbona, che ha per oggetto il rapporto fra fede e ragione. Questa interpretazione contro l'islam è stata così a lungo sposata dai media che ora non possono certo lamentarsi. Noto che si cerca in tutti i modi di dimostrare che c'è qualcosa della lectio nella chiesa di oggi. Mah...sforzo apprezzabile ma contraddetto dai fatti.
C'è poi chi arriva a dire che i contenuti sono gli stessi ma il linguaggio è diverso. Vi prego di aiutarmi a rialzarmi perchè mi sto rotolando dalle risate. Ciò che è cambiato non è il linguaggio dei papi, ma l'atteggiamento dei mass media. Leggo certe interviste e scuoto la testa soprattutto per le ultime risposte (clicca qui). Poi faccio "spallucce" considerando da quale pulpito arrivano...(tanto per non dimenticare clicca qui).
Non si unisce al coro Melloni che, fedele a se stesso, parla della lectio come atto d'accusa verso l'islam (clicca qui). 
C'è poi chi si spinge fino a definire "famigerata" la lezione di Ratisbona ma tacere il nome del giornalista è cosa "buona e saggia" anche per non fare troppa pubblicità...
Ma torniamo a noi. 
Sono certa che in tanti vorrebbero scrivere che in questi giorni la lectio di Ratisbona è stata archiviata. Se non lo fanno è perchè si aprirebbe subito un dibattito sull'atteggiamento da tenere nei confronti dell'islam e non è detto che la chiesa si oggi ne uscirebbe rafforzata.
Il discorso però è sottinteso. Perchè sono felicissima che Ratisbona sia stata archiviata o che si voglia farlo credere? Per due motivi.
Innanzitutto perchè, in questo modo, si consegna quella lectio straordinaria alla storia. Slegato dalla cronaca, quel testo potrà essere sempre di più apprezzato per la sua portata profetica. Non penso che oggi (e il ragionamento sarà valido ancora di più in futuro) si possa prescindere da quel discorso.
In secondo luogo gioisco perchè d'ora in avanti non potranno più esserci alibi o scuse.
Si e' voltata pagina sull'islam? Benissimo! 
La chiesa dovrà andare avanti con le sue gambe e non appoggiarsi sempre alla "stampella Ratzinger". Quando qualcosa andrà male non si potrà più dire: "tutta colpa di Ratzinger e di Ratisbona...eh...se ci sono sono queste incomprensioni con l'islam dobbiamo ringraziare Ratisbona...eccessiva prudenza nel condannare gli attentati di matrice islamica? Eh, c'è ancora il ricordo di Ratisbona...".
Ora basta, stop, finito! Avanti senza più alibi!
Del resto mi pare che la barca della chiesa viaggi con il vento mediatico in poppa.
Proviamo a immaginare che cosa sarebbe accaduto se Benedetto XVI avesse parlato di campi di concentramento, di lager...apriti Cielo! 
Ora, invece, sembra tutto "normale". Sì, qualcuno protesta ma si tratta di voci isolate che vengono subito messe a tacere.
E' un tempo veramente felice per la chiesa. O forse c'è qualcosa che non quadra? Mah...chi vivrà vedrà. E' un enigma degno della sfinge :-)
Così come è degno della sfinge di Tebe domandarsi: la chiesa ha proprio bisogno delle lezioni domenicali di "teologia" e dei consigli del noto fondatore del famoso quotidiano? ;-)
R.

32 commenti:

carmelina ha detto...

sottoscrivo pure le virgole raffaella

Carmela La Paglia ha detto...

"Il tempo è galantuomo"Benedetto nel mio cuore e mio maestro .Grazie



laura ha detto...

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/04/30/un-papa-a-bassa-intensita-come-i-tempi-comandano/

Tutto tristemente vero.

laura ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-la-spaccatura-nella-chiesa-e-grave-cattolici-chiedere-al-papa-chiarezza-e-un-dovere--19690.htm

Anonimo ha detto...

la chiarezza di Benedetto fa breccia, prima o poi tocca a tutti farci i conti
http://formiche.net/2017/04/29/633431/

Anonimo ha detto...

Mi unisco a Carmelima e a carmaela.
Alessia

Anonimo ha detto...

Raffaella da podio, buon S. Giuseppe lavoratore nome che si addice più che mai al Nostro instancabile ed umile lavoratore della vigna del Signore.......avercene! A.

laura ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=YxpehbYrZis
Il primo Regina Coeli di Benedetto XVI: Mi rivolgo a voi per la prima volta da questa finestra - YouTube

laura ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-al-cairo-l-eco-della-lezione-di-ratisbona-19709.htm

laura ha detto...

http://www.farodiroma.it/2017/04/29/ratzinger-belluno-un-libro-ripercorre-legame-papa-emerito-la-terra-albino-luciani/

laura ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-i-miei-dubbi-di-teologo-su-amoris-laetitia-19714.htm

laura ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-i-miei-dubbi-di-teologo-su-amoris-laetitia-19714.htm

Anonimo ha detto...

OT premetto che non ho seguito il viaggio egiziano, però avevo sentito sbandierare più di 30.000 alla messa del vdr, leggendo su catholicherald di oggi, sito molto equilibrato, si parla di circa 15.000 stima in eccesso, ho rivisto immagini di visite di Papa Benedetto in vari luoghi e noto che di gente ce n'era tantissima, mai abbastanza per passare sui media, tv2000 inclusa, che ogni giorno trasmette 3 volte il diario del vdr, mentre se non ricordo male, a Ratzinger segavano anche le udienze molto prima che terminassero.......così tanto per. Ottimo Gagliarducci su mondayvatican di lunedì scorso. A.

maura ha detto...

Dopo la gragnuola di pietre che gli e' piovuta da tutte le direzioni sembrava che si stesse muovendo qualcosa ma poi tutto e' stato tacitato . Da quel che si legge siamo fermi a quella occasione che il Santo Padre aveva servito su un piatto d'argento. Purtroppo non se ne sono avvantaggiati .
Spero che lo faranno perche' il tempo non e' infinito !
http://www.aldomariavalli.it/2017/05/02/le-tensioni-interne-allislam-e-una-bella-testimonianza-cristiana/

Anonimo ha detto...

OT è appena uscito, in inglese, The political pope, un libro fuori dall'idolatria, che esamina il lato politico del vdr fin da giovane, un piccolo estratto parla delle sue amicizie con rivoluzionari/e marxisti sudamericani, del fatto che sia comunista fino al midollo, che abbia nascosto e salvato Il Capitale di Marx ed altri libri simili appartenenti alla sua famiglia e che sia sfegatatamente convinto della bontà della Tdl in chiave strettamente marxista-leninista e ciò spiega tante cose......se non è un papa inflitto questo, non arrivo all'anticristo, almeno non ancora, cos'altro può essere? P.S.Le ultimissime foto del Nostro mi hanno aperto il cuore, mi pare stia alla grande e Dio sa se ce n'è bisogno. A.

laura ha detto...

http://www.vinonuovo.it/index.php?l=it&art=2661

i silenzi di Francesco. Vino nuovo.it

laura ha detto...

http://ilsismografo.blogspot.it/2017/05/portogallo-12-il-commento-teologico-del.html
sempre attuale e illuminante.

laura ha detto...

Criada a Sociedade Ratzinger do Brasil para estudar o pensamento do Papa Em rito CNBB
http://cnbb.net.br/1192-2/

laura ha detto...

http://ilsismografo.blogspot.it/2017/05/vaticano-14-benedetto-xvi-pellegrino.html

laura ha detto...

http://www.lastampa.it/2017/05/03/vaticaninsider/ita/vaticano/fisichella-non-condivido-lespressione-papa-emerito-i4FjrBUWEUsbGmPUxjp3XP/pagina.html

laura ha detto...

http://www.antoniosocci.com/papa-bergoglio-perche-evita-parlare-gesu-ai-giovani/

Anonimo ha detto...

L'Arcivescovo S.E. Fisichella potrebbe risparmiarsi commenti sulla decisione di Papa Benedetto di definirsi Papa Emerito, idem tutti quelli a cui la cosa non va giù. Meglio sarebbe evangelizzare, no? Suppongo, comunque, gli sia stata posta una precisa domanda.
Alessia

laura ha detto...

http://www.agensir.it/quotidiano/2017/5/3/benedetto-xvi-mons-fisichella-il-coraggio-della-rinuncia/

laura ha detto...

Forse speravano che Benedetto XVI scomparisse e invece è più vivo e presente che mai, anche se in silenzio. Fisichella non gradisce il titolo di papa emerito, ma Papa Benedetto è papa per sempre. Lo ha detto Lui. Non esercita il ministero in modo attivo, ma nella preghiera e allora non è più papa? Un padre che ha difficoltà a camminare non è più padre? Ora che va tanto di moda il termine "cultura dello scarto", prima di dire sciocchezze certi monsignori dovrebbero mordersi la lingua.
E oi affermare che il tittolo di papa emerito solleva problemi teologici è una baggianata.

PaoloP ha detto...

Non è lecito criticare l'Islam? E perchè?
Il discorso di BXVI era certo sulla relazione tra ragione e fede, ma era chiaro che l'Islam centra molto con questa riflessione.
L'unica cosa stupefacente è che, dopo svariate migliaia (ripeto: migliaia) di attentati e stragi negli ultimi decenni, prevalga ancora il perverso masochismo autoflaggellatorio della cultura occidentale, per cui risulta impossibile criticare anche l'evidenza più lampante. La "sinistra" usa questa strategia del politically correct per scardinare le fondamenta della civiltà cristiana a favore dell'umanesimo autosufficiente; non capisco cosa invece spinga il mondo cattolico verso questa pazzia, se non il desiderio di omologarsi e trovare tranquillità.

Anonimo ha detto...

OT non mi sono piaciute le parole di Fisichella sull'emerito, a parte che lui è IL PAPA, punto, non vorrei che dai e dai lo mandassero via......allora sì che.....urta la loro sensibilità di leccacalzini che sia ancora amato e considerato dai più Papa e che siano/siamo in tanti a pensarla così e a volergli un mondo di bene? Meglio così, stiano attenti a non tirare troppo la corda. Ho visto in foto Bechara Rai col Nostro.....l'ultimo, bellissimo e coinvolgente viaggio papale in Libano, un'accoglienza meravigliosa e toccante, ancora mi commuovo a pensarci.....A.

maura ha detto...

Grazie Signore per questa ulteriore Croce che ci da' modo di pregare di piu', di riparare di piu' , perche' sei sempre Tu che ha amato e sofferto per primo . Madre Santissima aiutaci a restare saldi nella fede e fedeli fino alla fine . Amen

http://www.marcotosatti.com/2017/05/05/una-polpetta-avvelenata-per-stilum-curiae-e-un-attacco-indegno-a-papa-benedetto-xvi/

P.S.Questa sgradevolezza non mi e' nuova , l'avevo gia' letta , sebbene non ricordi dove.

laura ha detto...

http://www.lastampa.it/2017/05/05/vaticaninsider/ita/vaticano/amoris-laetitia-un-dubbio-sui-dubia-UDB2OAhXfqeJyIOBi72SUN/pagina.html

articolo di parte che dimostra come di questi tempi sia vietato obiettare e porre interrogativi. non siamo in democrazia e non è possibile il dialogo. Quello che fa Bergoglio è sempre ben fatto. Inutili i confronti con il passato. A me sembra che la situazione stia diventando insostenibile.

maura ha detto...

P.P.S.
Senza contare che " il bacio alla pantofola " e' talmente inappropriata da intendersi come un sonoro sberleffo .

maura ha detto...

Cosa aspettarsi , gli attuali attori sono gli stessi che negli anni 2005 - 2012 non lo supportarono come Papa e sappiamo quanto ne avesse bisogno , non tanto per difendere la Sua persona quanto per schivare i colpi dei nemici della Chiesa Cattolica !
Sembra di vederli come seduti su un muretto mentre guardano il Papa che si affanna a riparare i buchi che via via si aprono nella rete . Un Papa che ha dovuto difendere perfino il suo segretario ! E non parliamo del tentativo di ridare un po' di dignita' alla Liturgìa ! Cosa e' rimasto dei timidi tentativi ?
Nulla di fatto , una totale disubbidienza .
Raramente , si trova qualche Sacerdote che rispetta un attimo di riflessione dopo l'omelìa , per il resto , non e' piaciuto porre la Croce sull'Altare , non e' piaciuta la Comunione in ginocchio ( che avrebbe recuperato un minimo di timor di Dio ), non e' piaciuto il "pro multis ", non sono piaciute le vesti degne per la celebrazione .
Eppure .... piccoli semi che il Santo Padre e' riuscito a gettare germogliano :
http://blog.messainlatino.it/2017/05/giudicare-ecco-perche-il-cattolico-non.html
http://blog.messainlatino.it/2017/05/il-papa-sa-gli-stessi-superiori-che.html#more
http://www.newliturgicalmovement.org/2017/05/priests-learning-extraordinary-form-at.html#.WQ9m7Lzyh7M

maura ha detto...

E vogliamo parlare di musica sacra ?
Bene , oggi 7 maggio si ricorda la nascita di Mons.Domenico Bartolucci grande compositore di musica sacra molto stimato dal Santo Padre che lo ha in parte risarcito del dispiacere di essere stato esonerato dalla guida della Cappella Sistina .

http://www.marcotosatti.com/2017/05/06/cento-anni-fa-nasceva-domenico-bartolucci-grande-maestro-di-musica-sacra-a-dispetto-delle-devastazioni-del-post-concilio/#comments

https://www.corrispondenzaromana.it/la-scomparsa-del-cardinale-domenico-bartolucci/

Ebbene , nella Basilica di S.Antonio - Antonianum , oggi la S. Messa delle ore 10:00 e' stata magistralmente sottolineata dalla musica gregoriana del Coro Accademico Virile della Facolta' di ingegneria elettronica ed informatica dell'Universita' di Zagabria e si e' conclusa con il canto finale Jubilate Deo del Maestro Bartolucci . Per tutta la S. Messa un composto adorante silenzio partecipe del Sacrificio del Calvario , Non un applauso . Fatelo sapere al Santo Padre .
A lode e gloria di Dio !

laura ha detto...

http://www.vinonuovo.it/index.php?l=it&art=2665
SECONDO BANCO Amoris Laetitia e le invenzioni di Francesco - VinoNuovo.it