martedì 7 ottobre 2014

Mons. George Gaenswein: La Chiesa deve aver il coraggio di esprimere le sue convinzioni perché altrimenti non farebbe un servizio alla verità (Ansa)

Clicca qui per leggere qualche anticipazione dell'intervista rilasciata da Mons. Gaenswein al settimanale "Chi".

5 commenti:

gemma ha detto...

GIOVANNi PAOLO II SU MATRIMONIO- incontro mondiale famiglie Rio de Janeiro 1997
SANTA MESSA A CONCLUSIONE DEL CONGRESSO
TEOLOGICO PASTORALE DEDICATO ALLA FAMIGLIA
http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/homilies/1997/documents/hf_jp-ii_hom_19971004_it.html

Anonimo ha detto...

ciao Raffaella, ti segnalo, ancora attualissimo:

http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19980101_ratzinger-comm-divorced_it.html

Antonio

Anonimo ha detto...

un altro regalo. il commento del sacerdote di Desio che la scorsa settimana ha celebrato Messa con Benedetto.

http://www.ssppdesio.it/site/index.php?option=com_content&view=article&id=86:leditoriale-di-don-giuseppe&catid=42:generale

Antonio

laura ha detto...

per Anonimo delle 2,59: il racconto d don Giuseppe è bellissimo. Nel leggere il suo racconto si percepisce tutta l'emozione di chi ha incontrato il papa!!!!!! Benedetto XVI!!!!!!!!!!!
Mi sono emozionata soltanto nel leggere un racconto simile e imagino cosa possa aver provato chi l'ha vissuto davvero. Son felice ache per papa Benedetto.

maura ha detto...

Grazie Antonio per aver condiviso con noi l'esperienza bellissima vissuta da Don Giuseppe di
Desio . Questa e' la riprova , nel caso ve ne fosse bisogno , che il Santo Padre e' così buono e umile da preoccuparsi per ogni figlio che a lui si raccomanda e nonostante le sue precarie condizioni di salute , non si risparmia . Tanti Auguri Don Giuseppe per il suo gravoso compito nei confronti del gregge che le e' stato affidato e nei momenti di smarrimento , recuperi il dono del silenzio ed i sicuri insegnamenti del santo Padre Benedetto XVI .