venerdì 7 giugno 2013

Francesco: “Non ho voluto io essere Papa”. Sto aspettando la trascrizione del dialogo perché spero che ciò che ho letto sia sbagliato...

Clicca qui per leggere il commento.
Sto aspettando la trascrizione del dialogo con i ragazzi perche' cio' che ho letto su alcune agenzie non mi e' piaciuto per niente. Si tratta di una frase relativa all'Appartamento Pontificio. Ripeto: aspetto la trascrizione. Francesco avrebbe comunque ammesso che l'Appartamento non e' per nulla lussuoso.

Aggiornamento: non solo cio' che ho letto e' esatto ma e' ancora peggio di quanto immaginassi. Lasciatemi calmare, prendere una camomilla e poi scrivere...

50 commenti:

Anonimo ha detto...

Le parole che ho sentito io sono,"io mi sentirei solo negli appartamenti vaticani, isolato,sono abituato a stare in mezzo alla gente,l'ho detto anche a un professore che me lo chiedeva,è un problema psichiatrico".questo è quanto ho captato al volo su rai1,altro non ho ascoltato.GR2

laura ha detto...

Io non ce la faccio più

mic ha detto...

Raffa, vedi se è il caso di segnalarlo

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/06/un-serio-richiamo-alla-devozione-al.html

gianniz ha detto...

Anch'io ho letto quello che hai letto tu, Raffaella, e sentito la sintesi che è stata fatta al TG1. Ma non sono bravo come te nel trattenere la mia (sgradevole) reazione. Perciò la dico chiara: non può esistere che a fare il Papa ci sia una persona che prende il proprio 'io' o il più classico dei 'mi piace' come misura per leggere la sua realtà e il suo 'dover essere'!!!!
Pizzicatemi forte, forte per favore... forse mi sveglio!!!!!

Anonimo ha detto...

Interessante.
Articolo rimosso dalla versione web di La Stampa, ma ancora presente nella versione mobile.

http://m.lastampa.it/2013/06/07/italia/cronache/il-papa-sprecare-cibo-come-rubare-non-ho-chiesto-di-essere-pontefice-NDqxCTaK8KhEIEaNnAerIK/pagina.html

Dante Pastorelli ha detto...

Il Papa non ha letto il discorso preparato. Ha detto - TG5 delle 13 - ch'era noioso. Ha preferito parlare a braccio, a domanda e risposta.
Sull'alloggio ha detto sostanzialmente che andar lì lo avrebbe costretto a rivolgersi allo psichiatra. Ma ha anche affermato che anche quell'appartamento non è lussuoso.
Sentito con le mie orecchie.

carmelina ha detto...

Vedete ci sono papi che hanno raccolto l'onere e l'onore del ministero petrino prendendosi sputi e insulti NON PONENDOSI MAI AL CENTRO DELLA SCENA. PAPI CHE HANNO ANNULLATO LA PROPRIA PERSONA E PERSONALITA' PER METTERSI AL SERVIZIO TOTALE DEL PROPRIO MINISTERO. PAPI CHE CON L'ANELLO D'ORO E I PARAMENTI DI SETA E PIETRE PREZIOSE SI SONO UMILIATI E PROSTRATI DI FRONTE A DIO PUR SAPENDO DI VENIRE CALPESTATI DA GENTUCOLA CHE NON VA OLTRE LA PUNTA DEL PROPRIO NASO E IL FONDO DELLE PROPRIE TASCHE. E TUTTO QUESTO, COME IL TITOLO DI UN ROMANZO DI HEINRICH BOLL, "SENZA DIRE NEANCHE UNA PAROLA"

Anonimo ha detto...

ha citato p.Arrupe, con buona pace di coloro che continuano a dire che quando era provinciale era contrario all'opzione preferenziale per i poveri...

Anonimo ha detto...

Ma R. da sempre per Bergoglio il problema dell'Appartamento non era il lusso, ma l'isolamento.Tutti i vaticanisti e anche Lombardi avevano riportato che il problema era l'isolamento.
Non ha senso dire che oggi "ha ammesso" una cosa che si sapeva da mesi.

sonny ha detto...

Buon pomeriggio cara. Ti prego, non mettere sul gas la solita teiera, ma direttamente la damigiana.

Alessandra Mirabella ha detto...

Io credo che Papa Francesco sia stato molto chiaro. Il problema non è che il palazzo "è lussuoso",..il problema (e lo ammette lui stesso) è che lì "si sente solo"..

Sono fuori e non posso leggermi i giornali..che hanno combinato stavolta?

Anonimo ha detto...

Cara Raffaella, purtroppo il link de La Stampa non mi si apre. Ovvero, si apre ma la pagina è bianca. Così sono andata su Vatican Insider (che ne è il figlio "ecclesiastico") e ho visto che Tornielli ha citato in apertura quello che scrivi, e credo abbia le tue stesse perplessità perché aggiunge subito: è tutto da vedere questo dialogo tra il Papa e i ragazzi. Segno di una preoccupazione.
Da qui approdo all'ANSA, in genere obiettiva e concisa, asettica diciamo, e leggo questo:
(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 7 GIU - "Tu sai che cosa significa che una persona non si voglia tanto bene a se stessa: una persona che vuole fare il Papa Dio non la benedice. Io non ho voluto fare il papa". Lo ha detto papa Francesco rispondendo alla domanda se lui volesse fare il Papa, rivoltagli da un allievo di una scuola dei Gesuiti ricevuti oggi in udienza.

Quindi penso che Jorge Mario Bergoglio abbia avuto una domanda tipo: "ma tu" (dicono che gli abbiano dato del tu) "da ragazzo/da prete/ecc. sognavi di/volevi fare il Papa?" E penso abbia risposto che sarebbe stato un atto narcisistico (una persona che vuole bene a sé stessa, dice Bergoglio) e che non è lui a voler essere Papa, ma la volontà di Dio lo ha chiamato a questo (non ho voluto essere io il Papa, ovvero non ho voluto fare il Papa). Credo che l'accento sia caduto sull' "io", proprio per enfatizzare questo, ma senza audio è difficile dirlo. I testi scritti non riescono a trasmettere la complessità del parlato, purtroppo!
Mi sarei preoccupata se avesse detto: io non voglio fare il Papa. Eppure, a pensarci bene, se il "voglio" fosse enfatizzato nel parlato, pure significherebbe quanto detto sopra. Ma non ce ne accorgeremmo leggendo la frase così com'è! :-(
"Una persona che vuole fare il Papa" penso significhi una persona che crede che diventare Papa sia l'apice di una carriera, che essere Papa lo decidiamo noi, insomma uno che sogna di fare il leader di partito, uno che desacralizza il Papato con l'idea che sia una carica tutta umana. Sono fermamente convinta che non ci fosse alcun riferimento ai Papi precedenti e alla loro volontà di seguire la strada che Dio ha indicato loro.
L'appartamento pontificio - ma leggo che hai aggiornato - non c'entrava niente. La puntualizzazione sulla sobrietà l'ho molto apprezzata: a dire "guardate che non è che ho rinunciato alla reggia di Caserta, solo che mi piace di più stare qui". Addirittura il Papa ha detto: "è un fatto psichiatrico mio, non posso stare solo".
Spero che il mio commento non susciti polemiche (oggi è stata pure una giornatina pesante): è solo la mia lettura di quanto ho avuto modo di esaminare da buone fonti.
Un abbraccio a tutti,
Ester. :-)

Uomo di Chiesa ha detto...

Andate sul sito del vaticano...vatican.va e vedete il filmato.
Se non erro si sente il "conduttore" che dice al bambino la domanda che deve fare(quella in questione) , fateci caso . Circa al minuto 53:47.

Spero di sbagliarmi

medievAle ha detto...

altro che camomilla, cara, qui ci vuole un flacone di valium, io ho sentito i servizi del tg2 e del tg1 e non riesco ancora a sbollire

Raffaella ha detto...

Bisogna ascoltare tutto.
R.

mariateresa ha detto...

dispiace, ma non è un bel vedere e sentire.
Il punto è che l'incontro sembra centrato a parlare di lui e delle sue scelte, e i media questo hanno preso.
Non fa per me. Tralasciamo altre considerazioni che si possono fare, ma GPII fu criticato da molti per il culto della personalità dei fedeli. Non credo e non ricordo che abbia parlato di se stesso e delle sue scelte in questi termini in incontri con i giovani.
Penso anch'io che fossero domande preparate e ho visto che prima dell'incontro Accattoli aveva già il post pronto sulla scelta dell'appartamento e sul Bergoglio semplice.
C'è poco da aggiungere. Chi è in deliquio continuerà ad esserlo, chi non lo è, è sempre più lontano dall'arrivarci e finchè si parla di queste cose non si parla d'altro.
E mi limito allo stile.

Uomo di Chiesa ha detto...

Ma poi , d'accordo che è un gesuita il Santo Padre è un gesuita ma da qui a chiamarlo "padre" durante le domande .
Questi incontri così "emotivi e sentimentalisti" mi lasciano sempre più perplesso.

gemma ha detto...

@medioevAle
serve una ricetta? :)

Eugenia ha detto...

Buona idea gemma posso averne una anche io ?

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 15 49 é tutto da vedere in italiano significa che una cosa é molto bella. Non capisco perché tu affermi che tornielli é preoccupato...

Anonimo ha detto...

Allora... ho sentito il dialogo tra la "roscetta" e il Papa... Sinceramente non mi pare abbia detto cose stratosferiche, il Bergoglio. "Una persona che vuole fare il Papa non si vuole bene"... Alla luce di quanto è successo a Ratzinger e, prima, a Paolo VI (dopo l'Humanae Vitae ma non solo), non mi sembra che il nostro attuale Papa abbia affermato qualcosa di scandaloso, considerando il peso, spaventoso, del Ministero Petrino e quelle esperienze che ho citato, che confermano quanto la vita da Papa sia tutt'altro che una...vita da papa! ;-)
Per il resto, nulla da aggiungere a quanto scritto da Ester...
Ciao,
Paola

Anonimo ha detto...

Sto continuando a leggere tutte le fonti possibili... mi sa che andrò a vedermi, se il pc me lo consente, il video... ma, in sostanza, quale sarebbe -se si può trascrivere dal video- il "quid"?
Grazie, Paola

Anonimo ha detto...

Non ha criticato gli altri Papi perché vivevano nell'appartamento, ha detto solo che lui lì si sarebbe sentito solo. Ne avrà il diritto o no, dato che non si tratta di dogmi di fede?

nicoletta ha detto...

Cos'è che non vi quadra in queste risposte?

Anonimo ha detto...

Uomo di chiesa sul sito Facebook dei gesuiti da giorni é spiegato che gli allievi hanno preparato delle domande. Il conduttore gliela ricordava...si potevano anche nei giorni scorsi suggerire delle domande.

Anonimo ha detto...

Ma R. da sempre per Bergoglio il problema dell'Appartamento non era il lusso, ma l'isolamento.Tutti i vaticanisti e anche Lombardi avevano riportato che il problema era l'isolamento.
Non ha senso dire che oggi "ha ammesso" una cosa che si sapeva da mesi.

Anonimo ha detto...

Magari un bel antistaminico :-)
Questa faccenda dell'Appartamento, i motivi psichiatrici (forse intendeva psichici, suoi mi auguro) fanno un cadere le braccia. Mica è una passeggiata fare il Papa. Lui non può accettare ciò che hanno accettato tutti prima di lui, siamo all'asilo?
Ha ragione Carmelina.
Alessia

Raffaella ha detto...

Il problema non e' la prima parte della risposta ma la seconda.
R.

Anonimo ha detto...

Interessante.
Articolo rimosso dalla versione web di La Stampa, ma ancora presente nella versione mobile.

http://m.lastampa.it/2013/06/07/italia/cronache/il-papa-sprecare-cibo-come-rubare-non-ho-chiesto-di-essere-pontefice-NDqxCTaK8KhEIEaNnAerIK/pagina.html

Anonimo ha detto...

Cara Raffaella, ai "suoi" alunni ha confidato un aspetto del suo carattere che già si era capito: quel prediligere lo "stare tra la gente", non "isolarsi". Caratterialmente Bergoglio è molto diverso da Ratzinger, si può dire che è all'opposto, lo si è visto a occhio nudo fin dal primo momento.

Poi ha detto un'altra cosa molto più importante, che conferma la condanna del "carrierismo" nella Chiesa. Per essere benedetta da Dio ogni carica, compresa l'elezione a Papa va accettata con spirito di servizio, non ricercata, "voluta".
E' esattamente quello che prima di Bergoglio hanno fatto i Papi santi che lo hanno preceduto. Uno lo conosciamo bene ed è ancora tra noi.

Del resto lo stesso Papa Emerito ha dichiarato in questi giorni che si trova col Suo Successore "perfettamente d'accordo dal punto di vista teologico".

Non coltiviamo mai sospetti sul Papa, Raffaella. Mai: è importante.
Accetta questo sommesso e spontaneo "incoraggiamento".
gianni

Raffaella ha detto...

Che bisogno c'era di infilare la poverta' nella risposta sull'Appartamento?
E' questo il punto.
R.

Anonimo ha detto...

Chissà se ha Santa Marta sono così entusiasti di avere il Papa perennemente alla calcagna.
Alessia

Anonimo ha detto...

Sospetti di che genere, Gianni?
Alessia

mariateresa ha detto...

non si sapeva da mesi una fava perchè i media battono sempre sul rifiuto del lusso quando parlano dell'appartamento, quindi non prendiamoci per il didietro, se posso dirlo. Ed è così che si vuole che venga intesa. E questo naturalmente incoraggia la stampa a fare confronti e a insinuare che prima di lui c'erano come pontefici dei satrapi sprofondati nel lusso.
Se non si vuole che i media insistano con queste interpretazioni, allora bisogna dire altre cose , non quelle che ha detto e che sembrano confermare il luogo comune.
E' anche una questione di sensibilità: se si trova tutto simpatico e autentico allora queste battute fanno sorridere, ma ci sono anche quelli che non hanno voglia di ridere estasiati in permanenza.

Uomo di Chiesa ha detto...

Per anonimo delle 16:49

D'accordo , ma allora perchè in tutta "umiltà" un gesuita prima delle domande dei ragazzi ed educatori prende il microfono e dice :
"Santità le domande non erano preparate se le prende così come vengono"

maura ha detto...

Aho' e se non gli va questo e non gli va quello e quell'altro poteva pure rinunciare ! ed ancora , venda tutto e lo dia ai poveri cosi' abbiamo finito e non se ne parla piu' . maura

Anonimo ha detto...

Alessia... ha detto "psichiatrici" ma è ovvio che intendesse "caratteriali", alla parola "psichiatrici" ha fatto ridere, e ci mancherebbe. Credo bisognerebbe contestualizzare, altrimenti si fa come certi "media" che approfittano delle parole di Bergoglio per cucirgli addosso (e far credere ai loro utenti) una figura che non è quella reale. Anche il riferimento alla povertà, Raffaella, non è certamente un attacco ai predecessori, ma viene in coda per parlare di un argomento che a Bergoglio è da sempre a cuore. Come ai suoi predecessori. Che, a differenza dell'argentino, hanno scelto gli appartamenti Vaticani senza che questo, ça va sans dire, volesse dire attaccamento alle ricchezze terrene. A Bergoglio piace stare con gli altri, lo si vede -come sottolinea Gianni- a occhio nudo. Tutto qua. Mi pare che si stia facendo un elefantone da una formichina che sorride... ;-)
Ciao,
Paola

Raffaella ha detto...

Ribadisco la domanda: che cosa c'entrava la poverta' nella risposta sull'Appartamento?
R.

Alessandra Mirabella ha detto...

@Raffaella

"Ribadisco la domanda: che cosa c'entrava la poverta' nella risposta sull'Appartamento?"

Provo a risponderti io. Larisposta c'entrava perchè ERA LA DOMANDA (quella sì che è formulata malissimo...per dire un eufemismo) che la tirava in ballo. E, con tutto il rispetto, si capisce perfettamente cosa vuole dire il Papa.

Che poi ci sia sempre voglia di capirla come meglio conviene è indubbio...mi auguro però che questa cosa rimanga nell'ambito dei "giornaloni"

Credo che 8 anni di pontificato di Benedetto XVI (a cui ho voluto e VOGLIO un bene dell'anima e alla cui sapienza mi sono abbeverata come ad una fonte inesauribile) ci abbiano insegnato molto in questo senso.

Almeno spero...

Anonimo ha detto...

mariateresa tutti i vaticanistI all'epoca hanno battuto sul tasto del "non mi va di star isolato". Non so su che pianeta vivete....

Raffaella ha detto...

Ancora? Il problema non e' la prima parte della risposta ma la seconda.
R.

Alessandra Mirabella ha detto...

@Raffa

Ma la risposta va letta tutta insieme e nel suo contesto. Mica divisa tra prima parte e seconda parte.

Queste operazioni lasciamole fare ad altri...

Sarà che sono una ingenua, ma SINCERAMENTE in quella risposta, a quella domanda, in quel contesto, non ci vedo niente di offensivo nei confronti di nessuno. Specialmente nei confronti dei suoi predecessori.

medievAle ha detto...

@gemma

mi sa proprio di sì, e di quelle ripetibili, temo! ; )

gianniz ha detto...

Raffaella, non prendertela. Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire. Siamo noi a non capire che Papa Francesco non intendeva dire quello che, invece, ha detto.
Lui sta al Santa Marta (legittimamente in fondo, ovvio) per due ragioni:
1. perchè l'isolamento nuocerebbe alla sua salute (come se per un Papa fosse possibile isolarsi!)
2. perchè la (presupposta da qualcuno) 'ricchezza' dell'appartamento papale va contro la sua idea di 'povertà'.
Il giudice supremo di ogni cosa è lui. O no? Degli altri Papi, 'satrapi immersi nella ricchezza', come ha detto più o meno Mariateresa, a lui non importa un fico secco. Sono tra-passati (anche se vivi!)!

Anonimo ha detto...

L'Appartamento non è un bunker, Paola. Nessuno gli vieterebbe di aprirlo al mondo intero. Anzi, di aprire il Vaticano al mondo intero, passando dalla teoria alla pratica.
Se si possiede un italiano che si presta a facili strumentalizzazioni e fraintendimenti semantici, ammesso sia quello che è avvenuto oggi e prima di oggi, bisognerebbe andarci cauti, tutto qui.
In questo momento desidero una sola cosa, godermi il video dell'incontro del 2005 di Papa Benedetto con i bambini. I piccoli avevano le domande scritte, mentre il Papa rispondeva a braccio. Una vera boccata di ossigeno in mezzo a tanta confusione, sconcerto, tristezza. Spero di poter vedere presto e in tutta calma anche il video dell'incontro di oggi di Francesco.
http://www.youtube.com/watch?v=WgcBhYN_BZU
Alessia

Raffaella ha detto...

Grazie Alessia :-))
Lo cercavo da una vita!!
R.

Anonimo ha detto...

Vedi, Alessia... cosa ne sappiamo noi di quello che passa nella testa di un altro? Gianniz, il cui livore è stupefacente, già conosce evidentemente ogni sinapsi e logica del Bergoglio... Io, no.
Certo che l'Appartamento non è un bunker. E, ti dirò, anche a me piacerebbe vederlo "aperto". Ma se lui non se la sente, se lui preferisce vivere in un luogo anche "fisicamente" più piccolo e raccolto, dove le distanze tra le persone sono per forza di cose minori, dobbiamo fargliene una colpa?
Paola

Anonimo ha detto...

ha citato p.Arrupe, con buona pace di coloro che continuano a dire che quando era provinciale era contrario all'opzione preferenziale per i poveri...

Bergoglio è sempre stato per i poveri ma voleva seguire solo il Vangelo stando lontano dalle ideologie.

Anonimo ha detto...

@Alessia
"Sospetti di che genere, Gianni?"

Per esempio, carissima, che per certi concetti che esprime (a volte approssimativamente, occorre ammetterlo) possa in qualche modo "giudicare male" il suo predecessore, quasi a voler dire... fate come me e non come faceva lui...

Non so se mi sono spiegato. "Sospetti" forse non è il termine giusto; diciamo... sensazioni. Ma se queste sensazioni a volte ci fanno stare male è meglio rigettarle a priori. Io, quando mi accade, mi sforzo sempre di farlo perché ho un "pregiudizio" fortissimo sui papi, su tutti i papi, e tu sai qual'é.
Ogni Papa ha una sua "spiritualità" e un suo stile. La spiritualità e lo stile gesuitici mi sono lontanissimi.
gianni

Eugenia ha detto...

Mi sto preparando ad uscire dalla navata centrale senza passare dal via......... NE HO ABBASTANZA!