mercoledì 26 giugno 2013

Papa Francesco: i preti abbiano la grazia della paternità spirituale. Gli auguri al card. De Giorgi

Clicca qui per leggere il commento.

5 commenti:

mic ha detto...

Raffa leggi qui, sull'ultimo scritto di Tornielli:

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/06/sembra-che-il-papa-abbia-bisogno-di.html

Luisa ha detto...

Scusate se vado OT, ma ho appena letto su Zenit una perla di giustificazione della sedia vuota al concerto, un esempio da imitare, secondo il commentatore:
"il gesto dell'assenza dal concerto sta a significare che la Chiesa si governa prima di tutto lavorando.", ma si può scrivere delle cavolate simili? Forse che un`ora tolta al lavoro impedisce il governo della Chiesa?
Ma non è tutto, altra perla giustificativa che vale il suo peso di noccioline, dopo aver detto che papa Bergoglio è stato eletto a 77 anni e che non ha molto tempo per realizzare il suo programma(quale programma?), il commentatore arriva al bouquet finale, leggete:
"E' vero che Ratzinger divenne Papa addirittura a settantotto anni, ma il suo si annunziò subito come un pontificato di transizione, o meglio di assestamento ...", capito?
Invece quello di Bergoglio si è da subito annunciato come un pontificato destinato a rivoluzionare la Chiesa, vero?
Ancora uno che vuole ridurre a poco o niente il Pontificato di Benedetto XVI.
Ma hanno una coscienza?

mic ha detto...

Il discorso non è altro che la conferma esplicita, qualora ce ne fosse ancora bisogno, della rivoluzione innescata attraverso Bergoglio....

Anonimo ha detto...

Ho letto anche io, Luisa...c'è da fare gli scongiuri per la tirata da menagramo del giornalista...e poi, scusate, da quando in qua il Papa è un uomo di governo italiano? Una volta, se il Papa parlava di politica, si sarebbe parlato subito di ingerenze indebite; oggi, invece, il Papa avrebbe dovuto, proprio dovuto, interessarsi alla crisi economica italiana?
Articolo senza senso, che dimentica anche chi era l'architrave del pontificato GiovanPaolino...
Bah!

Ester. :-(

Anonimo ha detto...

Certo che era un pontificato di transizione,perché all'epoca tutti si rifiutarono,compreso bergoglio,un pontificato traghettatore per poi scegliere l'altro candidato forte del 2005,ovviamente era tutto programmato al millimetro,peccato,davvero,che Ratzinger abbia resistito tanto.....fanno schifosamente pena tanto sono farisaici...